Risorsa3

facebook
youtube
pinterest
instagram

ciurimood@gmail.com

CIURI MOOD 2019 . DESIGN 

11/10/2016, 17:16



Teste-di-moro


 Intorno all’ anno 1100, periodo della dominazione dei mori in Sicilia, viveva una bellissima fanciulla dalla pelle rosea. Ella viveva quasi in clausura, trascorreva le giornate coltivando e curando le piante del suo balcone.



"Intorno all’ anno 1100, periodo della dominazione dei mori in Sicilia, viveva una bellissima fanciulla dalla pelle rosea. Ella viveva quasi in clausura, trascorreva le giornate coltivando e curando le piante del suo balcone. Un giorno un giovane moro vide la bella ragazza, ne rimase invaghito, decise di volerla per sé e, senza indugio, entrò in casa della ragazza e le dichiarò il suo amore.
La fanciulla, colpita da tanto sentimento, ricambiò l’amore del giovane, ma quando seppe che il moro l’avrebbe lasciata per tornare nelle sue terre in Oriente, attese le tenebre e non appena esso si addormentò lo uccise, gli tagliò la testa, ne fece un vaso dove vi piantò del basilico e lo mise in bella mostra fuori nel balcone.
Il moro, così, non potendo più andar via sarebbe rimasto sempre con lei. Intanto il basilico crebbe rigoglioso e destò l’invidia di tutti gli abitanti del quartiere che, per non essere da meno, si fecero costruire dei vasi di terracotta a forma di testa di moro".

Una delle immagini più rappresentative della Sicilia è sicuramente legata ai suoi balconi rigogliosi, profumati e fioriti per la maggior parte dell’anno. Nelle case più antiche o tradizionali però, il vero protagonista non è la pianta, ma i vasi di terracotta a forma di testa di moro che la contengono (la "grasta"). Una lunga tradizione  di artigiani, soprattutto a Caltagirone, sforna i famosi vasi da decenni, creando delle vere e proprie opere d’arte conosciute in tutto il mondo per i loro colori sgargianti e intensi. 
Dopo avervi parlato delle damigiane (qui), abbiamo deciso di proporvi le teste di moro, simbolo per eccellenza della sicilianità, spesso anche icona e fonte di ispirazione anche nel campo della moda (Dolce & Gabbana le hanno letteralmente usate nelle loro collezioni).

moro-dg-shoesmoro-dg

Ma come usarle in casa? Come evitare l’effetto museo della ceramica? 
Sicuramente le teste di moro, disponibile in versione donna e uomo, non passano inosservate: hanno un carattere molto stravagante maromantico, ricco di dettagli che ricordano le Sicilia degli antichi splendori.

teste-di-moro-balcony

Innanzitutto possiamo usarle nella "traditional way", cioè nella maniera per cui sono nate: contenere le piante nel balcone! Piantandoci dentro delle succulenti o altre piante che più ci piacciono, il nostro balcone acquisterà una importanza diversa e un carattere fiabesco.

teste-di-moro-interiorboi4_set_1

Non serve una casa-museo per dare una giusta posizione alle teste di moro. Anzi, ultimamente, nel mondo dell’home decòr, hanno acquisito un valore nuovo: non sono più degli elementi che invecchiano l’arredamento, ma dei veri oggetti di design da sfoggiare in un ambiente moderno e caldo
Aggiungono il tocco giusto di romanticismo, soprattutto se le riempiamo con dei fiori freschi. 
Nella foto a dx si trovano addirittura sul set di Bake off Italia, programma tv che per la sua quarta stagione ha puntato su un ambiente mediterraneo e fresco.

teste-moro-biancheteste-di-moro

Oltre alla versione colorata, esistono anche in total white, perfette come elementi di scenografia per eventi importanti come i matrimoni. Bianche sono estremamente eleganti e riempiono gli spazi con la loro maestosità. Signorili con dei fiorellini bianchi, tradizionali se riempite con arance.

teste-di-moro-dgteste-di-moro-dg-f

Se poi avete manie di grandezze, esistono anche in formato XXL, e hanno fatto apparizione  per la prima volta nelle vetrine fiorentine di Dolce & Gabbana.

Bianche o colorate, in balcone o in un angolo di casa, le teste di moro ritornano ad essere un elemento da esibire nelle nostre case, ricreando un angolo poetico e suggestivo
Non ci resta che fare un giro dal rigattiere o frugare nella solita cantina della nonna, liberare la fantasia...e lasciarci ispirare dalla Sicilia! 

photo by Pinterest


1

POTREBBE INTERESSARTI...

Teste di moro

11/10/2016, 17:16

Teste-di-moro

Intorno all’ anno 1100, periodo della dominazione dei mori in Sicilia, viveva una bellissima fanciulla dalla pelle rosea. Ella viveva quasi in clausura, trascorreva le giornate coltivando e curando le piante del suo balcone.

SCOPRI LE ALTRE CATEGORIE

Create a website